Giorno #3 | Serotonina in circolo

16/02/2017 | Giornatona oggi. Sarà vero, più corri e più stai meglio. Più ti prendi cura di te stessa e più il tuo corpo risponde bene, come a dire “grazie Erikuzza, era ora”. Se non fosse stato per il finale di giornata, questo sarebbe stato un giorno perfetto, ma vi spiego più avanti.

Non ho ancora capito come, ma stamattina mi sono persa la sveglia delle 6. Sai quando non ricordi proprio nulla? Ha suonato, non avrà suonato, l’ho spenta??? Non ricordo assolutamente niente, coma totale. Per fortuna quella dell 6:15 ha fatto il suo dovere. Partita! Insomma “partita” è un parolone. Diciamo pacatamente avviata!

Acqua, limone e zenzero e stamattina esercizi per i glutei. Più di annetto fa ho trovato su pinterest una scheda esercizi “sexy leg workout in 15 minutes”. I 15 minuti sono un’esagerazione, sono faticossisimi, soprattutto i primi giorni, quando per l’acido lattico non riesci nemmeno a salire le scale. Si tratta di una serie di squat in successione, dal numero di ripetute elevato, e per questo tra un esercizio e l’altro ho bisogno qualche minuto per ritrovare sensibilità agli arti inferiori.

0124481b57048d8856419e16b515b5cb77efcaea5f

Ad ogni modo oggi non li ho fatti tutti per via della sveglia che ha fatto cilecca, mi sono limitata ai primi cinque, il resto domani, ma ho sfruttato i momenti di pausa per fare qualche serie di piegature per i tricipiti (l’esercizio di ieri che piega le braccia dietro le spalle).

Mi infilo in doccia. Alle 7 ero già vestita e pronta. Bene passiamo alla colazione. Oggi sono ritornata al mio classico: yogurt vegetale al latte di cocco con frutti di bosco, semi di chia, 2 biscotti integrali con marmellata e caffè. Colazione bilanciata e fresca. I semi di chia sono ricchi di calcio e omega 3, aiutano a espellere le tossine e a quanto pare pure a prevenire l’aumento di peso (non potevo saperlo prima???!!!). Poi i miei adorati biscotti integrali Misura, sono quelli della mia scorta natalizia che purtroppo sta già finendo, li ho mangiati con una marmellata ai lamponi buonissima che viene fatta a Cork senza l’aggiunta di zuccheri. Colazione top anche stamattina.

012188f23060c259a4e04da0be0a69edc52521e53d

L’idea di partenza era quella di uscire di casa per le 7:30, visto che volevo finire della roba arretrata in ufficio, ma io la colazione me la prendo sempre comoda e quindi, gira vonta e firria, non sono riuscita a far prima delle 7:50. Ma prima mando una foto alla mia ex coinquilina della mia prima casa a Dublino, Elisa, che adesso vive ad Amsterdam. Dovete sapere che insieme prendevamo il giro la gente di questa città perchè la mattina li vedevamo sempre andare a lavoro vestiti di tutto punto e poi con le scarpe da ginnastica fosforescenti ai piedi. Questo perchè tutti qui vanno camminando, o addirittura correndo, e quindi vogliono star comodi, giustamente. Ebbene anch’io adesso faccio parte della ciurma mala abbinata della mattina dublinese: vestitino e cappottino carino abbinate a delle nike non proprio discrete (tranqui in ufficio ho il cambio). Quindi stamattina mi sono auto denunciata alla mia compagna di pettegolezzo e, come era prevedibile, mi ha infamata :D.

019abc7f0b4b4b9cc253c193f85b1f2af8185200cf

Esco di casa, mi avvio spedita. C’è la solita pioggerellina leggerissima. Faccio giusto in tempo a pensare che ho lasciato l’ombrello nell’altra borsa e si mette a piovere un po’ più forte. Non ho ancora imparato la regola numero 1 in Irlanda: MAI USCIRE SENZA OMBRELLO, anche quando c’è il sole, anche quando il meteo dice che non pioverà. In Irlanda piove sempre. Più o meno forte, per 5 min o l’intera giornata, ma piove. Sappiatelo. Ad ogni modo, l’incrocio per andare a prendere la Dart lo avevo superato già da un pezzo, quindi ho accelerato il passo e a muso basso mi sono fatta 10 minuti sotto la pioggia. Per fortuna avevo il cappello. Comunque questi i dati di oggi (news: le calorie dei giorni scorsi sono sbagliate -_- non mi ero accorta che l’app era impostata su corsa e non su camminata):

Km percorsi 4,02                                        Tempo 45 min                                               Calorie 256

Oggi niente pranzo preparato a casa, perchè una collega ha compiuto gli anni e siamo andati tutti insieme a pranzo fuori. Ho trovato un’insalata niente male con feta, noci e cubetti di barbabietola accompagnata con soda bread, peccato la quantità misera.

Si fanno le sei e finalmente mi cambio per andare a correre. Lunedì avevo scordato di parlarvi della mia nuova scoperta. Magari lo sapete già, sono solo io ad essere indietro. Su spotify, tra le tante playlist proposte, ci sono quelle dedicati alla corsa e fin qui ci siamo tutti. Quello che non sapevo è che adesso l’app monitora il tuo ritmo e ti propone la musica perfetta per supportarlo. Una genialata. E grazie a questo che in queste ultime due uscite ho registrato i tempi migliori di questi ultimi mesi. Nulla di eccezionale se confrontati con quelli dell’anno scorso, ma mi sento soddisfatta. Questi i dati di oggi:

Km percorsi 4,06                 Tempo 26:05 min                    Ritmo 6:26                      Calorie 241

Arrivo a casa e penso: finalmente! Ora impasto il pane, lo metto a lievitare e mi vado a rilassare in doccia. Diciamo che il pane l’ho impastato, ma poi arriva la parte che ha rovinato il mio giorno perfetto. Rientra la mia coinquilina. Una scassa cazzi patentata, definirla lunatica sarebbe un complimentone, oggi è simpatica, domani incazzata, dopodomani apatica. Insomma in questi 2 mesi ho cercato di mantenere un profilo basso, facendomi i fatti miei e amen. Mi ero messa pure a cercare di nuovo casa qualche settimana fa, ma poi mi son fatta prendere male dall’idea dell’ennesimo trasloco dell’anno e ho pensato di provare a resistere, nell’attesa che Adriano ritorni a Dublino e prendiamo casa insieme. Volete sapere qual è stata la puttanata del giorno: paghiamo troppo cara la bolletta del gas perchè tu cucini troppo!!! Bene, poteva dirmi stai attenta ai riscaldamenti, all’acqua calda ma tutto si può contestare ma non che una persona cucini troppo. La gente per mangiare cucina, stop, punto, caput. Non c’è discussione. Ma a quanto pare, per qualcuno è più logico mangiare cibi già pronti, congelati, in scatola e con chissà con quanto sale e conservanti. E dopo questa, bella mia io ti mando a cagare per direttissima. Ho trascorso una serata nervossisima, ho mangiato i broccoli che avevo sbollentato l’altro ieri senza nemmeno condirli decentemente e ho passato la serata alla ricerca di una casa. Per fortuna poi è arrivato l’odore del pane appena sfornato a tirarmi su di morale!!! E’ venuto bellissimo. Normalmente lo avrei assaggiato subito, ma sono stata brava, mi sono trattenuta e porto avanti la sfida a testa alta :D. Domani vi farò sapere come è uscito. Intanto a guardarlo è una meraviglia.

img_4016
Il mio pane integrale, che tutte le settimane viene sempre più buono. 500g di farina integrale, 15g di lievito, 5g di sale, 350ml d’acqua e 2 cucchiai scarsi d’olio. 2,5/3 ore di lievitazione e poi dopo aver fatto le pagnotte altri 30 minuti al caldo. Infornare a 200° per 30 min.

Direi che si è fatto tardi abbastanza per andare a letto, qui sono le 2 (se non si fosse capito, pubblico il resoconto di ogni giornata, il giorno seguente). Ci si sente domani!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...