Giorno #11 |Una gioia tira l’altra

Ci sono giorni un cui credi che il peggio del mondo si sia riversato su di te, che la nuvola di Fantozzi non ti molli un’attimo e che la legge di Murphy regoli ogni tuo istante di vita. Ce ne sono altri invece (abbastanza rari) in cui tutto fila per il verso giusto, le cose vanno come desideravi e che anzi la realtà supera le tue aspettative. Giorni del genere li vivo però anche con una certa ansia, vigile e con il sospetto che da un momento all’altro qualcosa si crepi e tutto si schianti al suolo. Oggi è un giorno di quelli buoni, ottimi, che per fortuna, per il momento (è Giovedì 23/02/2017 0re 22:07) non si è ancora schiantato.

Oggi ho ricevuto una mail attesa da due giorni, ho finalmente trovato una nuova casa! Finalmente dopo 8 anni di letto singolo una matrimoniale! A meno che la tipa non se ne penta prima che le porti la caparra, lascio finalmente questa casa insana. La nuova coinquilina pare carina, ma non mi sbilancio più, perchè è chiaro che io nel capire le persone ci toppo sempre, e il resto della casa sa di vera casa. Un soggiorno carino e un balcone. Finalmente anche questo, dopo sette anni di vivere fuori, vedi tu dove devo trovare un balcone. Sarà la volta buona che riesca a farmi il mio vaso degli odori: basilico, prezzemolo, timo, salvia e, vediamo se riesco, pure del peperoncino. Vedrai ora me la tiro bella e buona e la tipa domani mi dice che non mi da più la stanza!!!!

Comunque la cosa eccezionale oggi è stata che la mia attuale coinquilina l’ha presa piuttosto bene. In realtà sospettavo da tempo che volesse che sparissi, ma ero un po’ preoccupata del fatto che non le stia dando il preavviso di un mese. Ad ogni modo pare fatta. Il weekend alle porte sarà il mio ultimo fine settimana forzato a Cork. Mi scoccia proprio tanto lasciare Dublino perchè mi perderò l”Audi Dublin film festival”. Sarà meglio non pensarci!

Comunque giornata partita abbastanza tranquilla. Purtroppo niente acqua e limone oggi, perchè sono finiti i limoni ed è una settimana che non faccio la spesa. Però per fortuna la roba per la colazione non manca mai. Oggi porridge con latte di mandorla, pere, cannella, uvetta, pistacchi e qualche mandorlina.


E’ davvero un’ottima colazione questa. Sono ormai due settimane che la faccio e le mattine mi sono volate senza sentire un briciolo di fame prima di pranzo. Consigliatissima. Ma c’è un’altra cosa adesso che voglio provare, le cecine. Proprio rientrando a casa stasera ho visto un’intervista del mio adorato Dott. Berrino, nella quale spiega la giornata ideala per una vita sana.

http://www.lastampa.it/2017/02/23/multimedia/cultura/tuttolibri/il-dottor-franco-berrino-ci-spiega-la-giornata-ideale-per-stare-bene-pvcOIWz1K1vnDmvUJBtYUM/pagina.html

Nomina così queste cecine, che credo siano una sorta di frittele di farina di ceci, dice ottima perchè aiuta a mantenere basso l’indice glicemico, quindi tiene a bada la fame e permette il rilascio degli zuccheri molto lentamente. Devo assolutamente provarle, magari al posto dell’acqua, utilizzando il latte di mandorla e con un po’ di marmellata sopra. La questione sarà trovare la farina di ceci. Ma domani vado a Cork e proprio in centro ci sta una “putia” italiana che l’avrà sicuramente, (caspita quanto sto divagando stasera!).

Diementicavo di dire che prima di colazione oggi ho rifatto gli esercizi per le gambe con la scheda della scorsa settimana, con un occhio mezzo chiuso. Si perchè oggi non mi sono preso il quarto d’ora accademico a letto, ma sono saltata giù dal letto non appena è suonata la sveglia, perchè l’idea era quella di uscire prima di casa, per arrivare prima a lavoro e togliermi da davanti gli occhi quel benedetto 3d. Potevo riuscirci? Certo che no! Esercizi, doccia, vestita e pettinata nel giro di mezz’ora, poi arriva la colazione e mi perdo. Lì non riesco a far veloce. Mi piace troppo starmene seduta in cucina con la mia tazza di caffè e cazzeggiare un po’ su instagram. Il mio mondo ideale sarebbe quello che Alessandro Baricco descrive nel libro La sposa giovane: La famiglia tutte le mattine si sveglia e festeggia il fatto di non essere stata vittima della notte, festeggiano la vita con lunghissime e immense colazioni che si protraggono fino al pomeriggio, in pigiama e con i capelli arruffati. Che gioia sarebbe quella!!!??? Vi consiglio assolutamente quel libro, anche solo per i passaggi in cui descrive questi banchetti! Idilliaco! Ovvio è Baricco.

Ad ogni modo, devo andare avanti!!! Esco di casa al solito orario. Per fortuna oggi non pioveva, anzi il cielo diventava sempre più azzurro. Ma il vento che tirava è stato devastante. Già dalla notte avevo sentito quanto fosse forte, ma stamattina l’essermi ritrovata a girare un angolo e non riuscire a spostarmi di 1 cm per quanto mi spingesse indietro, è stato assolutamente comico, sembravo un cartone animato.


Non riuscivo a camminare!!!! Quindi oggi la camminata credo sia stata anche più proficua, visto lo sforzo. Come sempre 3,7 km in 38 min e 135 Kcal perse.

Oggi mi è piaciuto tanto stare in ufficio, non so perchè, dite che era la serotonina in circola per via del discorso della casa? Probabilmente! Aaa ma dimenticavo, c’è ne un’altra di buona notizia, ho scoperto che lo studio coprirà interamente il costo di un corso di Revit che voglio fare, come sono contenta. Aaa e l’ultima notizia è che il 3d è finito e sketchup oggi ha fatto il bravo. Quindi è vero, positività porta positività

Comunque devo smettere di dilungarmi, se no anche stasera non riesco a vedere un film completo. Ad ora di pranzo ho bissato la cena di ieri, che devo dire si era insaporita ancora di più, poi melina e due tisane detox in tutto oggi.

Si fanno le 6, come una scema mi sono scordata di uscire in tempo per andare a comprare il regalo di compleanno per Patricia. Qui i negozi alle 6 sono già chiusi. Sabato farà gli anni e l’idea  era prenderle una piantina per la scrivania, ma il negozietto che mi piace tanto e che ha sempre vasi bellissimi era ovviamente chiuso. Se voglio regalargli qualcosa devo portargliela Lunedì , quindi il piano B è prenderle una bella scatola di infusi, tisane e tè assorti, che sono sicura le piacerà. Dove per forza trovarla a Cork questo fine settimana.

Ma visto che mi trovavo in centro non potevo non andare da Fallon&Baron. Non ho preso niente di speciale, ho dato un’occhiata lì per il regalo, ma non ne avevano e poi stasera ho provato il pane con la farina di segale. Molto molto buono e credo che sia anche più leggero del pane bianco.

Stasera cena svuota frio. Avevo da consumare un’insalata di rucola, valeriana e spinaci, l’ultimo pezzetto di tofu e due fungoni. Qundi in padella scalogno , carote, curry e curcuma e poi saltati per 10 min circa il tofu messo un po’ a marinare nell’aceto balsamico e i funghi tagliati a pezzettoni, e giusto 30 secondi prima di spegnere ho buttato dentro l’insalata e sfumto con un goccio d’aceto balsamico.


Il piatto è uscito niente male. Poi melina affogata nella cannella e adesso tazza di camomilla.

Stasera per fortuna non ho dovuto prepararmi il pranzo, perchè domani per festeggiare il compleanno di una collega, mi unisco al team di interior design e si fa a mangiare sushi. Che gioia saranno due mesi che non lo mangio!

Perciò adesso vi saluto e vedo di trovarmi qualcosa di figo da vedere al computer! Notte, ci si sente Domenica!

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...